Napoli / Federico II: Convegno su “Il caso Moro. Tra verità e silenzi nella deontologia professionale”

Nel Corso di Formazione dell’Ordine dei Giornalisti della Campania trattato uno degli episodi più misteriosi e insoluti della storia della nostra Repubblica.

259px Aldo Moro brG. D’Ava. – 10.05.2018 - Mercoledì 9 maggio 2018, presso la Sala convegni del Palazzo degli Uffici della Federico II, in via Giulio Cesare Cortese, a Napoli, con inizio alle ore 9.30, si è tenuto il convegno sul temaIl caso Moro. Tra verità e silenzi nella deontologia professionale”.

Ad aprire i lavori è stato il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, che nei ha saluti ha ringraziato l’Università che, di recente, ha ospitato  diversi corsi di formazione.

A seguire i giornalisti professionisti Stefania Limiti e Marcello Altamura hanno relazionato sul rapimento e sull’uccisione di Aldo Moro, spaziando sulle varie tematiche che hanno caratterizzato questo periodo della storia della repubblica, quali la rivendicazione sociale, la rivolta studentesca, la lotta armata, le tensioni internazionali e la guerra fredda.

In  seno all’evento, inoltre, sono stati trattati capillarmente gli aspetti relativi alla strage di via Fani, di quel 16 marzo 1978, che, nonostante le scrupolose indagini di quarant’anni orsono, gli interrogatori e i relativi verbali dei carabinieri, la strage resta misteriosa e insoluta, e troppe sono ancora le crepe e le discordanze.