Salerno: Presentati i numeri 38-39 della Rivista Salternum

La pubblicazione edita dal Gruppo Archeologico Salernitano nell’Aula superiore del Complesso monumentale di San Pietro a Corte.

Presentazione SalternumN.R. – 20.04.2018 - Lunedì 16 aprile 2018, con inizio alle ore 18.30, il Gruppo Archeologico Salernitano ha presentato nella suggestiva Aula del trono dei duchi e dei principi longobardi meridionali – Chiesa di San Pietro a Corte – Largo S. Pietro a Corte, 1 – Salerno (Centro storico)  i numeri 38-39 della rivista Salternum giunta al XXI anno di pubblicazione.

Presentazione Salternum 1Quest’anno è stata scelta, dunque,  una location particolare e suggestiva: L’Aula superiore del Complesso monumentale di San Pietro a Corte, sede dei duchi e principi longobardi meridionali, orgoglio della Città di Salerno ed unico esempio in Europa di architettura civile longobarda.

Presentazione Salternum 3Il Gruppo Archeologico Salernitano, che da oltre trenta anni è presente con i suoi Volontari in questo sito e si occupa di valorizzazione della cultura longobarda europea, si sente onorato ed orgoglioso di aver creduto per primo nella rinascita culturale del luogo, superando scetticismi ed ostacoli diffusi in Città.

Presentazione Salternum 2Sono intervenuti: Mariaelva TORINO, Paleopatolaga UniSob, e l’Archeologa Monica VISCIONE. Hanno coordinato i lavori Chiara LAMBERT e Felice PASTORE.

La partecipazione costituiva attività formativa per i Tirocinanti delle Università degli Studi di Napoli e Salerno

copertina Salternum 38 39In questo numero: 1) Editoriale: Estate 2017. Natura e cultura date alle fiamme. 2) Il tragico ‘bollettino di guerra’ degli incendi dolosi di Chiara Lambert. 3) Augusto e dintorni. Ovidio poeta d’amore. Divagazioni di Vincenzo Boni.4) Un vaso puteolano dall’antica Fratte (Salerno) di Sergio Cascella.5) Vita e svaghi di un aristocratico del V secolo. Il secondo libro dell’epistolario di Sidonio Apollinare di Francesco Montone. 6) Edifici a pianta trilobata in Italia meridionale. Tarda Antichità e Medioevo di  Alessandro Luciano. 7) La Scuola Medica di Salerno e la sua fortuna sul mare di Giuseppe Lauriello. 8)Matteo Silvatico e la Filosofia della Natura nella Medicina e nella Botanica di Luciana Capo. 9) Spezierie a Salerno nel XVII secolo di  Antonio Capano e Maria Antonietta Del Grosso. 10) Stefano delle Chiaje (1794-1860). La damnatio memoriae di uno scienziato. Un caso di spoils system dell’Italia unita di Marielva Torino. 11) Omaggio di un giovane filologo cavese a un pioniere dell’aviazione di Maria Rosaria Taglé.

Appunti di viaggio: Promenade ad Angkor Thom di  Rosalba Truono Iannone.

Recensioni: Catilina  di Barbara Levick di Francesco Montone. 

Info: Gruppo Archeologico Salernitano

cell. 338.19.02.507

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.