Mar12182018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Cultura e Spettacoli Cultura 1450 anni dall’ingresso in Italia delle Genti Longobarde: Iniziative nel rievocativo periodo pasquale

Cultura e Spettacoli

1450 anni dall’ingresso in Italia delle Genti Longobarde: Iniziative nel rievocativo periodo pasquale

A Cividale conclusione della marcia in costume dalla Slovenia all'Italia denominata “568-2018-Ad Italiam venit” e a Salerno visita guidata ai beni longobardi della città voluta da Arechi II.

ducato cividale del friuli 696x43529 marzo - Ajdovscina/Aidussina (Slovenia), ultima migrazione longobarda

Partenza di gruppi di figuranti in costume longobardo, appartenenti a 9 associazioni del Nord Italia, coordinate dall’associazione “Longobardia maior”, per rievocare, in accordo con Comuni sloveni, l’ultima tappa della grande migrazione in Italia delle Genti longobarde.

1200px AjdovscinaIl territorio della Slovenia è stato il punto più avanzato della dominazione longobarda nel periodo dello stanziamento longobardo nell’Europa centro-orientale, per divenire poi il punto più avanzato di difesa del Regno longobardo d’Italia e del Ducato di Cividale.

Mappa italia bizantina e longobarda1 aprile - Cividale del Friuli, primo ducato longobardo

La domenica di Pasqua, alle ore 11.30, è previsto l’arrivo dei rievocatori longobardi nel piazzale antistante il Duomo di Cividale e il relativo Museo Cristiano e Tesoro, patrimonio UNESCO unitamente ai resti del Palazzo patriarcale sotto il Museo Archeologico Nazionale.

Seguiranno il saluto alle autorità e le premiazioni del concorso "Storie longobarde". Alle ore 15.30, presso il complesso di Santa Maria di Corte, patrimonio UNESCO, il prof. Tempietto longobardo di Cividale del FriuliFrancesco Benozzo svolgerà una breve lezione introduttiva alla lettura dell'Historia Langobardorum e, alle ore 16.00, avrà inizio la maratona di lettura integrale dell'opera storica di Paolo Diacono.

La conclusione è prevista in tarda serata. Ingresso libero e gratuito(info: cell. 0432-709733 Sede operativa / email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

G.A.S. Per larrivo dei Longobardi 1450 anni Copia2 aprile – Salerno, ultimo Principato longobardo

I beni artistici e monumentali della capitale del Principato longobardo di Salerno saranno oggetto il 2 aprile di una eccezionale visita guidata.

Salerno, città voluta e arricchita dal principe Arechi II, fu l’ultimo baluardo del dominio longobardo nel Sud Italia definitivamente conquistato dai Normanni nel 1074

salerno chiesa san pietro a corteIl raduno per la visita è fissato alle ore 10.00 presso i portici del Comune di Salerno. Il percorso toccherà la villa comunale, Porta Catena, Largo Campo, la chiesa di S. Maria de Lama, il complesso S. Pietro a Corte e l’area della Curtis longobarda.

L’iniziativa è organizzata dal Gruppo Archeologico Salernitano dei Gruppi Archeologici d’Italia, unitamente all’Associazione Longobardia, all’ATS “Principati e Terre dei Longobardi del Sud”, al Gruppo di rievocazione storica “Gens Langobardorum”, con il sostegno di MiBACT, Comune di Salerno, Touring Club, Confraternita Santo Stefano della Città di Salerno (info: cell. 3381902507/ email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)