Lun12102018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Cultura e Spettacoli Cultura “La Mantide” storia di un amore demoniaco di Francesca Grassi

Cultura e Spettacoli

“La Mantide” storia di un amore demoniaco di Francesca Grassi

Editore: Booksprint  - Anno edizione: 2017  - Pagine: 110 p., Brossura EAN: 9788824912136 Euro 15,10

Locandina La mantide 262x300Albino Albano – 10.02.2018 - In occasione della Festa della Donne è stato presentato, presso la Sala consiliare del Comune di Avella, il libro “La Mantide” di Francesca Grassi.

L’incontro è stato incentrato su una reale riflessione sul ruolo sempre più centrale della donna dei nostri tempi.

8 marzoA coordinare i lavori Nelly Russo di “Alternative Tourism”.In apertura l’autrice ha esposto il suo lavoro incentrato per intero sulla questione femminile, il cui titolo si rifà ad un animale femmina che si mangia il maschio.

BiancardiIl sindaco Domenico Biancardi, che ha fatto gli onori di casa, ha sottolineato il crescente ruolo della donna d’oggi che di fatto ha surclassato il cosiddetto sesso forte.

La mantide 3L’Avvocato Antonio Larizza,invece, ha incentrato il suo intervento sui numerosi episodi di violenza ed abusi che le donne subiscono.

Poi è toccato alla criminologa Maria Rosaria Alfieri che è intervenuta sia sulla violenza sulle donne ma anche sul disagio dei minori, che, a volte, associandosi in branco, diventano violenti . A sua volta, l’avvocato Lorenzo La Mantide 6Iacobi  si è soffermato sugli Istituti casa-famiglia, sottolineando che ci sono istituti che svolgono a pieno il proprio lavoro, altri che abusano dei minori ed altri casi ancora in cui i minori vengono sottratti alle famiglie, anche laddove non ci sono le La Mantide 4premesse ma solo perché c’è un ritorno economico  per le case famiglia.Questo accade grazie anche a giudici del tribunali dei minori che emettono sentenze gradite alle case famiglia.

L’autrice Francesca Grassi ha ambientato il suo romanzo a Napoli, in particolare tra la Cappella San Severo ed altre località di Napoli e si chiude in località Posillipo, luogo scelto come meta finale, che, secondo il nome di origine greca “Pausilippon”, era il posto dove ognuno si liberava.

Si tratta del secondo appuntamento letterario nell’arco di un mese tenutosi ad Avella. Il testo è stato apprezzato per lo stile sobrio e chiaro ed il tema della violenza femminile associato a quello sui minori ha fatto molto presa sul pubblico che ha seguito con attenzione.

La Mantide 2Descrizione - Nella Napoli del mistero e del fascino, Tony Malasorte, detective dalla personalità affascinante e disarmante, è alle prese con un'assassina che si diverte a perseguitarlo e a uccidere le sue vittime imitando i comportamenti di uno strano insetto. Tony si ritrova a vivere quest'avventura con Teresa, giovane studentessa di arte che riesce a conquistare il suo cuore da dongiovanni. Niente è come sembra nello svolgimento dell'azione: passione, erotismo, consapevolezza della drammaticità esistenziale si mescolano in un sapiente gioco di ruoli.