Mar12182018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Cultura e Spettacoli Cultura Nola capitale per un giorno delle Quaravesime d’Italia

Cultura e Spettacoli

Nola capitale per un giorno delle Quaravesime d’Italia

Le delegazioni della Rete Nazionale ospitate dalla Pro Loco.

locandina bambole di quaresima 2018N.R. - 09.03.2018 – Quest’anno sono arrivate dall’Abruzzo, dalla Basilicata, dalla Calabria, dal Molise e dalla Puglia, portando con sé usanze e culture quasi dimenticate, le delegazioni della Rete Nazionale delle Bambole Quaresima, che si sono riunite a Nola, ospitate dalla Pro Loco, a sua volta membro di questo gruppo di ricerca sulle tradizioni quaresimali, nato nel 2014.

L’annuale confronto, come previsto, si è tenuto sabato 10 marzo, con inizio alle ore 16.00, presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale e, oltre a tracciare un bilancio sul lavoro di recupero e tutela finora svolto, ha avviato delle prospettive orientate a coniugare il passato con il contesto della modernità.

Alla presenza del sindaco di Nola, Geremia Biancardi, si è discusso suLa Quaresima nell’Italia Centro-Meridionale, da rituale contadino a strumento di valorizzazione del patrimonio identitario”, tavola rotonda attorno a Nola Referenti nazionali bambole Quaresimacui hanno ragionato, presentando i propri studi, Lucia Laterza della Pro Loco Montescaglioso (Basilicata), Amedeo Carbone libero ricercatore della comunità arbëreshë della Basilicata, Angela Cicora ricercatrice del Molise, Luigia Cirsone del CIf di Lucera (Puglia), Andrea Bressi dalla Calabria per l’Associazione Radici Calabre, Francesco Stoppa della Compagnia Tradizioni Teatine (Abruzzo).

La Pro Loco di Nola ha presentato le ricerche dei soci Antonio Fusco e Giuseppe Trinchese, con il contributo di Antonio Del Piano, socio consigliere dell’associazione.

Tutto è nato proprio da un confronto tra la generazione dei giovani della Pro Loco e quella dei senior, che ci hanno spinto a ripescare l’antica tradizione della Quaravesema che ha avuto dei risvolti e degli sviluppi tre anni fa non immaginabili”- ha dichiarato Del Piano -Con un pizzico di orgoglio possiamo dire che abbiamo evitato che una tradizione popolare che accomuna tutto il meridione d’Italia scomparisse nel nostro territorio e finisse nel dimenticatoio, a vantaggio di altre tradizioni importate che poco ci appartengono”.

nola pupazzo della quaravesema 2017Il convegno è stato preceduto alle 15.30 dall’inaugurazione della mostra Quaresime dell’Italia Centro-Meridionale.

Intanto, grazie alla locale Pro Loco, il pupazzo della Quaresima, una donna vestita di nero da cui pende una patata con infisse sette penne, quante sono le domeniche che precedono la festività pasquale, è presente da quest’anno non solo nei pressi della sede in corso T. Vitale, ma in quasi tutte le principali strade del centro storico: via Flora, piazza G. Bruno, via San Felice (incrocio con C. Tommaso Vitale), via De Notaris (vico Piciocchi), via S. Paolino (angolo via Remondini), via Tansillo (angolo via senatore Cocozza).

Nel corso delle settimane che precedono la Santa Pasqua, così come vuole la consuetudine, le penne saranno tolte.