Ven04272018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Economia e Finanza Lavoro Da “In Vino Veritas” alla rievocazione dei “Feralia” : L’insolito Tour di Alternative TOURism

Economia e Finanza

Da “In Vino Veritas” alla rievocazione dei “Feralia” : L’insolito Tour di Alternative TOURism

Un’insolita risposta ad un turismo alternativo.

logo 1 7N.R. – 10.02.2018 - Cosa ci si aspetta dall’insolito tour ,se non una fusione con “colleghi alternativi?” Da una corrispondenza di amorosi sensi nasce una collaborazione tra tre professionisti del turismo, tre giovani con tanta voglia di fare, tre ragazzi con una passione nel cuore: l’amore per le proprie radici, nonché la promozione turistica della terra natìa: Carmine Lup, Nelly Russo, Francesca Grassi.

Fin dal primo incontro -  dicono in coro - il feeling  tra noi tre ci ha fatto capire che avremmo potuto ideare e sviluppare azioni mirate a far conoscere il territorio d’origine e a inserirlo in circuiti internazionali.”

Con questo obiettivo in testa il 5 febbraio hanno accolto il primo gruppo di ragazzi francesi, ospitati da famiglie della zona e organizzato il primo evento ufficiale: IN VINO VERITAS.

Il 25 febbraio Alternative TOURism, in collaborazione con il Wine Bar BOCCON DIVINO di Alessandro Balbi, rievocherà le Feralia dell’Antica Roma e renderà omaggio a Bacco con una degustazione di vini locali.

Il mese di febbraio, infatti, era dedicato alla commemorazione dei defunti: il corteo partiva dalla casa dell’estinto, poi si dirigeva verso il mausoleo di famiglia, dove, con il rito della sedia, colui che “non era più” veniva ricordato con tutti gli onori; come chiosa del rito si assisteva ai ludi gladiatori all’interno dell’anfiteatro.

Il tour, in costume d’epoca, cercando di essere quanto più fedele possibile all’antico rito, partirà proprio dai mausolei funebri siti in Avella in via Tombe Romane, si proseguirà con la visita guidata dell’Anfiteatro e si chiuderà in bellezza con la degustazione affidata alle mani esperte di Alessandro Balbi.

Fiduciosi, i giovani tour operator gridano:” Vi aspettiamo …”