Mar05222018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Cultura e Spettacoli Cultura Cimitile / Palazzo Forte: Collettiva d’Arte “Le Stanze dell’Arte”

Cultura e Spettacoli

Cimitile / Palazzo Forte: Collettiva d’Arte “Le Stanze dell’Arte”

Dal 21 Dicembre 2017 al 14 Gennaio 2018

recupero di Palazzo ForteMassimiliano Coppola – 08.01.2018 - Il 21 dicembre 2017 si è aperta presso il restaurato Palazzo Forte una collettiva d’arte dal titolo  “Le Stanze dell’Arte”,  in occasione dell’intervento di recupero e rifunzionalizzazione del palazzo, promossa dall’Ufficio all’Urbanistica e Beni culturali del Comune di Cimitile diretto dall’architetto Michele Papa e curata dagli architetti Claudio Bozzaotra e Castrense Di Giovanni.  Negli ambienti e nelle stanze del Palazzo Forte, dal piano terra al terrazzo Palazzo Fortesono state esposte una serie di opere dalle tradizionali sculture alle installazioni site-specific, realizzate per essere collocate in questi straordinari ambienti.

Nella mostra sono esposti lavori di artisti di rilievo nazionale, che si sono confrontati col territorio cimitilese, indagando le molteplici influenze che sono alla base del rapporto tra lo spazio e l’osservatore. Gli artisti, infatti,  si sono confrontati con un pubblico lontano dal sistema dell’arte contemporanea, con l’obiettivo di creare un dialogo con le vicine Basiliche Paleocristiane.

Palazzo Forte Cimitile NALe opere selezionate offrono una panoramica variegata di storie culturali, tradizionali e spirituali differenti e sottolineano il complesso tessuto di culture e di identità che compongono il territorio campano. Linguaggi, tecniche, poetiche, tematiche  e correnti diverse  (Assemblage, Poesia e Arte Visuale, Nuovo Realismo, Arte Povera, Post-concettuale) convivono all’interno dello scenario della contemporaneità, con contaminazioni e talvolta autoreferenzialità.

cimitile mostra 2Sono esposte le opere di 21 artisti  che hanno avuto importanti riconoscimenti  dalla critica e le loro opere sono conservate in musei statali e gallerie private italiane ed europee: Camillo Capolongo, Castrense Di Giovanni, Claudio Bozzaotra, Cristina Cianci, Diana D’Ambrosio, Felix Policastro, Fiormario Cilvini, Franco Tirelli, Giacomo Savio, Gianfranco Coppola, Gianroberto Iorio, Giuseppe Di Guida, Mario Cicalese, Michele Mautone, Aniello Martiniello, Prisco De Vivo, Rosanna Iossa, Ugo Cordasco, Raffaele Bova e un progetto fotografico di Juna e Marco.

Lopera di Gianfranco CoppolaL’ evento e la partecipazione degli artisti  ha messo in connessione gli spazi dell’arte, architettonici ed urbani riqualificati,  con spazi alternativi a quelli istituzionali, con l’obiettivo di riqualificare e valorizzare il centro storico e renderlo fruibile a tutti. Il Palazzo Forte è diventato così un contenitore/corpo invaso al suo interno da installazioni/sculture che designano un percorso molto cimitile arte contemporanea 2attraente, tutto da vedere e da vivere, dove è stato possibile presentare l’arte contemporanea a chi normalmente non ne verrebbe mai a contatto.

Il restauro del palazzo è un atto che riflette il tempo presente e come tale è un concetto in continuo cambiamento ed è un momento di riconoscimento di un valore storico preciso. Il recupero e il restauro cimitilese, pur nel rispetto dell’autenticità e della sua duplice polarità estetico e storica, ha come obiettivo e fine quello di tramandare il  manufatto alle generazioni future.