Lun12182017

Last updateVen, 15 Dic 2017 5am

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Nazionali & Estero Paestum / Borsa del Turismo Archeologico: La XX edizione fa registrare un bilancio oltremodo positivo

News Campania e Estero

Paestum / Borsa del Turismo Archeologico: La XX edizione fa registrare un bilancio oltremodo positivo

Oltre 12.000 i visitatori, 120 gli espositori di cui 25 Paesi esteri, oltre 70 tra conferenze e incontri con 400 relatori. Il Workshop dell’ENIT con i buyers esteri sulle opportunità nel turismo culturale ha segnato la presenza di 8 Paesi europei. Un programma cui hanno dato il loro contributo tanti Enti, ma anche tante Associazioni, con la partecipazione prestigiosa di personaggi del mondo del Turismo Archeologico nelle sue varie forme e concretizzazioni.

schermata bmta2017Pietro Luciano – 12.11.2017 - Bilancio oltremodo positivo del  Ventennale della Manifestazione, che in quattro giorni, dal 26 al 29 ottobre, ha fatto registrare la presenza di oltre 12.000 visitatori tra il Parco Archeologico, il Museo Archeologico Nazionale e la Basilica Paleocristiana, location dell’evento.

Paestum 2017Oltre 70 tra conferenze e incontri e 400 relatori, hanno caratterizzato la ricchissima e ampia panoramica su più fronti, dagli ArcheoIncontri: presentazioni di progetti culturali e di sviluppo territoriale, ad ArcheoLavoro: l’orientamento post diploma e post laurea con presentazione dell’offerta formativa a cura delle Università presenti nel Salone, dagli ArcheoStartUp: presentazione delle nuove imprese culturali e progetti innovativi nelle attività archeologiche, agli Incontri con i Protagonisti.

borsa paestum padiglioneNell’unico Salone Espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico, circa 300 mq, sono stati presenti 120 espositori, di cui 25 Paesi esteri con le new entry di Etiopia, Mongolia, San Marino e Sud AfricaDi rilievo la  partecipazione delle regioni italiane del Centro-Sud e del Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Veneto.

Borsa 2017 5 482XJZ48Il Workshop con i buyers esteri selezionati dall’ENIT e provenienti da 8 Paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Germania, Olanda, Regno Unito, Spagna, Svizzera, è stato dedicato alle opportunità nel turismo culturale.

Borsa mediterranea turismo archeologicoIl programma è stato realizzato grazie al contributo di tanti Enti, ma anche di tante Associazioni, e ha visto la partecipazione di prestigiose presenze in ogni campo del Turismo Archeologico nelle sue varie forme e concretizzazioni: Ignazio Abrignani, Presidente dell’Osservatorio Parlamentare per il Turismo e Vice Presidente della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati; Mai bint Mohammed Al-Khalifa, Presidente dell’Autorità per la Cultura e le Antichità del Bahrein; Fayrouz, Waleed e Omar Asaad, Moncef Ben Moussa, Direttore del Museo del Bardo di Tunisi; Mounir Bouchenaki, Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco; Antimo Cesaro, Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo; Tith Chanta, Vice Ministro del Turismo del Regno di Cambogia; Silvia Costa della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo; Stefano De Caro, Direttore Generale dell’ICCROM; Eva Degl’Innocenti, Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto; Carla Di Francesco, Segretario Generale MiBACT; Dana Borsa Convegno IntelligenceFiras, Presidente del Petra National Trust; Meaza Gebremedhin, Vice Ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica Democratica Federale d’Etiopia; Paolo Giulierini, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli; Antonio Lampis, Direttore Generale Musei del MiBACT; Carmelo Malacrino, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria; Paolo Matthiae, Archeologo e Direttore della Missione archeologica in Siria “Sapienza” Università di Roma; Massimo Osanna, Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei; Fabrizio Parrulli, Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale; Antonia Pasqua Recchia, Consigliere del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’attuazione della riforma del Ministero, la ricerca e la programmazione; Taleb Rifai, Segretario Generale Unwto; Fryad Rwandzi, Ministro della Cultura, del Turismo e delle Antichità della Repubblica d’Iraq; Mohamad Saleh, Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira; Francesco Scoppola, Direttore Generale Educazione e Ricerca del MiBACT; Francesco Sirano, Direttore del Parco Archeologico di Ercolano; Gianni Torrenti, Coordinatore Commissione Beni e Attività culturali e Assessore alla cultura, sport e solidarietà Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia; Sebastiano Tusa, Archeologo e Soprintendente del Mare Regione Siciliana; Vladan Vukosavljevic, Ministro della Cultura e dell’Informazione della Repubblica di Serbia; Gabriel Zuchtriegel, Direttore del Parco Archeologico di Paestum.

More