Avellino / Villa Amendola: Seminario "Il corpo tra i bisogni di omologazione e l'espressione della propria diversità"

  • Stampa

Testimonial Vincenza Luciano, autrice del lavoro “135 chili di bignè, pane e merendine”.

Villa Amendola N.R. – 31.10.2017 - Martedì 7 novembre, dalle 16.30 alle 18.30, presso Villa Amendola di Avellino, si terrà il Seminario "Il corpo tra i bisogni di omologazione e l'espressione della propria diversità", patrocinato dall' Ordine Nazionale degli Psicologi, dall' A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni di Italia) e dal Comune di Avellino.

Il seminario è rivolto a quanti vogliano riflettere sui processi che conducono ai disagi legati all’immagine corporea in un periodo storico che ci vede fortemente condizionati dalle rappresentazioni mediatiche.

copertina libro Vincenza LucianoDopo i saluti istituzionali a cura del prof. Bruno Gambardella, Assessore alle Politiche culturali, alla Pubblica Istruzione e alle Politiche giovanili, interverrannoProf. Gaetana Aufiero, Ricercatrice: "Dal reale al virtuale: corpi ab-usati"; Marianna Patricelli, psicologa e psicoterapeuta: "L'impatto dell'immagine corporea nelle relazioni sociali"; Katya Tarantino, biologa nutrizionista, Presidente Associazione Pabulum: "Riabilitazione nutrizionale per persone affette da disturbi dell'alimentazione"; Vincenzo Prisco, Psichiatra Psicoterapeuta Dirigente Medico SPDC: "L'intervento terapeutico per i disturbi dell'alimentazione"; - Vincenza Luciano, testimonial quale autrice del libro “135 chili di bignè, pane e merendine”. Modera: Floriana Guerriero, giornalista del Quotidiano del Sud.

#135chilidibignepaneemerendine

#emozioniinfinite