Mer11222017

Last updateMar, 21 Nov 2017 2am

autonoleggio

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente GRUMO NEVANO: GIOCHIAMO CON L’ACQUA

Politica e Ambiente

GRUMO NEVANO: GIOCHIAMO CON L’ACQUA

La parola alle Guardie Ambientali d’Italia

Guardie Ambientali 2C.S. – 08.05.2017 - Il valore e la dimensione del volontariato sempre più importante nella società civile, caratterizzata da repentini mutamenti socio, economici e culturali, è spesso sottovalutato, se non addirittura ignorato. Un patrimonio prezioso ed insostituibile per la nostra provincia, colmo di energia, impegno e solidarietà che rivela una delle vocazioni più profonde ed autentiche dei nostri territori.

In occasione di un progetto organizzato dal Comitato Cittadino “La Mente Libera” di Grumo Nevano, a favore della comunità didattica territoriale, denominato “Giochiamo con l’Acqua”, si è data l’opportunità per sottolineare l’importanza di questa imprescindibile risorsa a disposizione dell’uomo, grazie al coinvolgimento dell’Associazione Guardie Ambientali d’Italia – Sezione Provinciale di Napoli.

L’Osservatorio Scientifico del sodalizio, diretto dalla D.ssa Diana Di Luccio e, presentato per la circostanza dalla D.ssa Fortuna Marino ha realizzato una start-up di confronto con gli alunni delle prime, terze e quarte dell’Istituto Comprensivo Matteotti-Cirillo di Grumo Nevano, riscontrando un accanimento concreto e coinvolgente. I più giovani, dunque, sono sempre i primi ad essere interessati a tematiche importanti, come la difesa dell’ambiente, della natura etc.

foto Grumo Nevano“Sappiamo che non è semplice ma, ciò che ritengo importante è iniziare. Lo sforzo che sta compiendo l’Osservatorio scientifico è davvero esemplare – così rimarca la D.ssa Marino, membro dell’Osservatorio Scientifico -  Vi è tuttavia ancora necessità di recuperare risorse e tecnologie per consentirci di apportare il nostro contributo alla comunità in maniera appropriata. Il nostro gruppo vanta delle eccellenze erudite che volontariamente e gratuitamente rendono preziosa cooperazione. L’ambiente riflette naturalmente sulla salute umana –  e sappiamo quanto sia necessario  implementare una serie di attività che permettono l’inizio di un percorso verso un graduale ma radicale cambiamento del modello comportamentale di ogni singolo individuo”“L’ attività educativa e preventiva – ha continuato - è alla base di questo cambiamento e noi come associazione siamo chiamati a svolgere un ruolo primordiale, di concerto con le comunità istituzionali, per questo abbiamo inteso dar vita ad una serie di progetti da proporre alle comunità scolastiche. Si tratta quindi di non limitare l’azione associativa a iniziative di denuncia e di difesa ma di assumere un ruolo più attivo proponendo con energia e in ogni occasione possibile tutti gli elementi utili a promuovere la crescita di consapevolezza pubblica e favorire il sostegno alla tutela ambientale..”

All’incontro hanno partecipato i Dirigenti Scolastici, prof.ssa Giuseppina Nugnes, e il prof. Osvaldo Tessitore. Con loro l’Assessore alla Pubblica Istruzione, D.ssa Rosa Bencivenga.

More