Dom04302017

Last updateSab, 29 Apr 2017 8pm

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Calcio CHAMPIONS LEAGUE: ALLEGRI NON TEME IL BARCA "ATTACCHEREMO FINO ALLA FINE"

Sport

CHAMPIONS LEAGUE: ALLEGRI NON TEME IL BARCA "ATTACCHEREMO FINO ALLA FINE"

ALLEGRI CONFERENZADopo il tre a zero dell'andata, la Juventus si prepara ad affrontare il ritorno di Champions League col Barcellona. Il Camp Nou domani sera sarà una bolgia, ma Allegri avvisa i blaugrana. "Servirà una partita lucida, non dobbiamo solo difenderci - ha spiegato il tecnico livornese-. Giocheremo anche per fare gol". Poi sul tema tattico del match: "Cercheremo di sfruttare le loro debolezze difensive e di rimanere in partita cercando di affrontare le difficoltà della gara con freddezza".

LA CONFERENZA STAMPA

Che partita serve alla Juve?

"La partita perfetta della Juve è quella in cui passa il turno. Dobbiamo fare una gara di grande lucidità e freddezza. Ci saranno momenti per difenderci e attaccare. Poi bisognerà fare gol. Dobbiamo lavorare sulle debolezze della difesa blaugrana. Dovremo essere lucidi nella gestione della partita. Dobbiamo affrontare questa partita senza pensare a come è finita all'andata. La gara dura 95' e dovremo essere bravi a leggerla"

Una Juve diversa

"E' una squadra con caratteristiche diverse da quella ereditata da Conte. Avevo centrocampisti con doti differenti. Ora ho attaccanti con caratteristiche diverse"

Luis Enrique determinato

"Non so se ci crede davvero. Spero non sia un veggente. Posso solo dire che abbiamo grande rispetto del Barcellona. Non abbiamo molto da pensare, ma da fare. Dovremo fare una buona fase difensiva e offensiva. Loro davanti hanno tre giocatori importanti e dovremo avere un occhio di rigurado, ma i miei giocatori sapranno come comportarsi"

Dybala e formazione

"Stanno bene tutti fortunatamente. Per quanto riguarda la formazione ci saranno poche o nessuna variazione. Magari cambieremo tatticamente qualcosa"

La forza dei bianconeri

"E' una squadra tosta, con giocatori che hanno esperienza internazionale. Un gruppo che ha aumentato la sua autostima"

Esame di laurea per la Juve

"Non è un esame di laurea. E' una crescita. La Juve deve arrivare a giocare sempre i quarti di finale ed essere nelle prime 8 d'Europa. Quello deve essere lo standard. Il percorso della Juve è in crescita, soprattutto per quanto riguarda la consapevolezza. Col Barcellona è un'occasione importante. Detto questo, domani è una tappa per arrivare alla finale. Il cammino è ancora lungo. Serve calma ed equilibrio. E' un passo che ci deve portare alla finale. Bisogna fare un passo alla volta"

Effetto Camp Nou e arbitraggio

"L'arbitro è di caratura internazionale e io mi fido sempre degli arbitri per la loro bravura. Sicuramente sarà all'altezza. Per quanto riguarda il Camp Nou, toccherà a noi giocare bene tecnicamente ed essere concentrati fino al 95'"

Cosa dirà ai giocatori?

"E' semplice. Loro lo sanno. Dobbiamo fare una buona fase offensiva e difensiva"

E' la Juve di Allegri?

"E' normale che ci sia un legame. Sono molto contento. Ma sono sicuro che i meriti sono partiti sei anni fa dalla società e sono proseguiti con le prestazioni dei giocatori. L'unica cosa che posso fare è fare meno danni possibili. Ho sentito grande euforia, ma la forza di una grande squadra è quella di non esaltarsi mai. Serve entusiasmo per affrontare gli imprevisti delle partite. E' lì che occorre essere lucidi e freddi. Il calcio non è così scontato"

Viatico per la Champions

"Le finali vanno giocate. Per farlo occorre prima superare i quarti e le semifinali. Vincere non è normale, è straordinario. Soprattutto la Champions. Ci sono poche gare e si rischia di non avere tempo per recuperare gli errori. Io credo che la Juve col Barcellona sarà all'altezza e farà la partita giusta"

Il vestito tattico

"Dovremo essere bravi a fare la partita giusta. Il passaggio si conquista quandol'arbitro fischia la fine del match. Quello che è successo al Psg insegna. Dobbiamo stare dentro la partita. Ci è capitata una cosa simile con il Napoli e abbiamo rischiato. Dobbiamo giocare a calcio senza pensare. Difendere e attaccare"

Il tema della gara

"La Juve deve giocare bene tecnicamente, sapendo che ogni volta che abbiamo la palla possiamo e dobbiamo fare male al Barcellona. Potrebbero esserci molti gol. Servirà serenità, perché nei momenti di difficoltà dovremo restare lucidi e compatti"

Suarez-Chiellini

"Quando finisce una partita di calcio, è giusto che si diano messaggi positivi. Soprattutto visto quello che sta succedendo nel mondo"

More