Sab10212017

Last updateSab, 21 Ott 2017 1am

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Nazionali & Estero PRESENTAZIONE FILM DELLA WARNER BROS: KING ARTHUR IL POTERE DELLA SPADA AL ROMICS

News Campania e Estero

PRESENTAZIONE FILM DELLA WARNER BROS: KING ARTHUR IL POTERE DELLA SPADA AL ROMICS

Sabato 8 aprile, è stata proiettata alla 21° edizione di Romics a Roma una clip dell’attesissimo film in anteprima assoluta, presentato da Isabella Della Vecchia, ideatrice ed editrice di “Luoghi Misteriosiinsieme a Sergio Soccu.

locandina Film Warne BrossN.R. - Roma 8 aprile 2017 - Bisognerà aspettare fino al prossimo 10 maggio per l’uscita di ‘King Arthur: Il Potere della Spada’, ma un’interessante ‘anteprima’ dell’ultima fatica dell’eccentrico Guy Ritchie, la si è potuta gustare dallì8 aprile.
L’8 aprile, infatti, alle 11.20, nell’ambito della 21° edizione di Romics, si è tenuta la proiezione di una clip esclusiva del film, che ne anticipa importantissimi contenuti.

Il film ha come protagonista Charlie Hunnam, nei panni del futuro Re Artù; Àstrid Bergès-Frisbey è invece la Maga, mentre Eric Bana interpreta Uther Pendragon; Djimon Hounsou veste i Fiera 1panni di Bedivere e Jude Law il perfido Vortigern. Nel cast anche l’irlandese Katie McGrath, famosa per la sua interpretazione di Morgana in ‘Merlin’, che nel film è Elsa.

La trama - Nel cuore di Londonium, un ragazzo di nome Artù sopravvive assieme alla sua gang di fuorilegge, ignorando, ed all’inizio rifuggendo, dal destino che lo vuole futuro re di quelle terre. Tutto questo prima di mettere le mani su Excalibur, spada che cambierà la sua vita e quella dell’intero regno.
Ma il cammino del futuro re sarà denso di insidie e di scelte che lo faranno vacillare. Al fianco dell’inesperto condottiero una figura emblematica, la Maga, che lo supporterà nella sua crescita. Artù dovrà romicsimparare a maneggiare la spada, ma soprattutto a dominare il suo carattere, per unire il popolo di cui diventerà sovrano, sconfiggendo il tiranno Vortigern, l’assassino dei suoi genitori che in maniera illegittima siede sul trono
.

L’8 aprile è stata una giornata memorabile anche per Isabella Della Vecchia, che ha presentato il film di prossima uscita della Warner Bros, "King Arthur il potere della spada", parlando dei misteri della nostra bella Italia: la spada nella roccia di San Galgano, Lucius Artorius Castus e l'energia delle spade magiche.

romics . presentazione 1La spada dei patriarchi, l’alabarda di San Sergio, la spada nella roccia, armi leggendarie ma non troppo, perché reali, le possiamo toccare, alcune sembrano avere un’energia misteriosa, basti pensare alla Lancia di Longino, che pare abbia contribuito alla potenziale conquista del mondo da parte di Hitler.

Ma quanto potere può racchiudere un’arma?
E’ questo il tema del nuovo film della Warner Bros, King Arthur e il potere della spada, in uscita il prossimo 10 maggio, e di cui c’è stata una clip esclusiva al Romics (Fiera dei comics di Roma), sabato 8 aprile 2017, alle ore 11.20, alla Sala Grandi Eventi e Proiezioni (Padiglione 8), seguita da una discussione sull’enigmatica figura di Re Artù, che secondo fonti storiche sarebbe stato un centurione romano.

S. Galgano eremo la spada nella rocciaLucius Artorius Castus sarebbe infatti stato un ufficiale romano, a capo degli enigmatici cavalieri Sarmati, dalle tradizioni fin troppo simili ai racconti della saga arturiana, in difesa del Vallo di Adriano in Britannia. A loro si sarebbe ispirato Goffredo da Monmouth, per la figura leggendaria che tutti conosciamo, mentre alla spada nella roccia di San Galgano si sarebbe ispirato Robert de Boron quando introdusse nella saga la magica arma.

Duomo di ModenaIn Italia non abbiamo solo la spada nella roccia di San Galgano, ha detto nell’intervista di Radio Roma Capitale la Della Vecchia, ma anche le lunette del duomo di Modena e della basilica di San Nicola di Bari, scolpite diversi anni prima della bari snicola ptaleonistesura del testo di Goffredo e di Robert de Boron, che raccontano le gesta del ciclo arturiano”.

Artù, famoso e leggendario re della Britannia, sarebbe dunque italiano? Sembrerebbe proprio di sì.

Non solo, la spada magica, così potente da renderlo sovrano, richiamerebbe antiche tradizioni non solo dei Sarmati, ma di molti popoli nordici, rituali in correlazione con le energie telluriche da cui la spada verrebbe estratta e a cui, alla morte del cavaliere, occorre restituirla”, ha continuato, "Le fiabe sono miti in miniatura" diceva Levi Strauss. Come dargli torto, è sbagliato interpretare leggende e favole come invenzioni, esse provengono da simbologie e antichi miti, riscritti e immessi in un contesto avventuroso”.

romics presentazioneArmi magiche con cui affrontare le avversità, ricerca del Graal con cui restare eterni nel mondo, conquista della donna amata con cui essere felici. Prove da affrontare ogni giorno che, con l’aiuto anche di questo film, riusciremo a superare, innalzando anche noi la nostra magica spada nel mondo”, ha rimarcato la Della Vecchia che ha concluso con un ringraziamento ed un invito. Ringraziamo Marco Giannatiempo e lo staff della Warner Bros Italia per questo momento romics pubblicomagico, energetico e esaltante, in quanto preceduto dal trailer del film che consigliamo di vedere, energia pura”. 

Tanti i personaggi presenti alla Fiera, la cui presenza ha reso il Romics un luogo surreale, terra di mezzo tra realtà e fantasia, in cui l'impossibile diventa possibile. “E' per questo che abbiamo potuto e dovuto parlare di leggende che tanto ’leggende’ non sono” – hanno concluso Isabella Della Vecchia e Sergio Soccu.

More