Lun12182017

Last updateVen, 15 Dic 2017 5am

autonoleggio

Back Sei qui: Home Economia e Finanza Lavoro Lavoro: M5S sulla vertenza Gepin contact

Economia e Finanza

Lavoro: M5S sulla vertenza Gepin contact

“Intervengano Regione e Ministero. Depositata interrogazione”

gepin contactNapoli, 15 Marzo 2017 - “Vorremo conoscere quali concrete iniziative intende adottare la Giunta regionale per tutelare concretamente i lavoratori della Gepin anche in considerazione dell’approssimarsi della scadenza degli ammortizzatori sociali”. Lo chiede il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello in una interrogazione rivolta al presidente De Luca e all’Assessore al Lavoro Palmeri.

A rischio ci sono 220 posti di lavoro della Gepin contact, l’ex call center di Poste Italiane di Casavatore - sottolinea Saiello - la vertenza nasce dall'appalto che dopo 12 anni Poste ha preferito affidare ad una ditta che ha presentato un ribasso del 30 per cento”. “In ragione del subentro a Gepin Contact spa di nuove imprese nella gestione dei servizi di Customer Service di Poste Italiane spa - aggiungela società ha avviato una procedura di licenziamento collettivo per la riduzione del personale in ISaiello MG 20161102 115044esubero addetto alla commessa Poste Italiane spa. In particolare è stato disposto il licenziamento di 100 lavoratori di Uptime e 352 di Gepin di cui 132 a Roma e 220 a Napolievidenzia il consigliere regionale - decretando, di fatto, la chiusura del sito napoletano di Casavatore. Mentre la vicenda dei dipendenti licenziati da Uptime si è conclusa nel maggio 2016 con la sottoscrizione di un accordo - rileva -  quella dei lavoratori ex Gepin è ancora a tutt' oggi senza una concreta soluzione e con il rischio di un licenziamento”.

Nonostante i vari incontri tra le parti sociali, i lavoratori e il Ministero dello Sviluppo economico con l’insediamento di un tavolo di crisi per cercare di trovare una soluzione ai licenziamenti - evidenzia il consigliere regionaleuna sentenza del Tar Lazio ha rimesso tutto in gioco vanificando il percorso fin lì tracciato per trovare una soluzione. Impietosamente si avvicina la data di scadenza degli ammortizzatori sociali - conclude Saiello - urge una svolta con la riconvocazione di un nuovo tavolo al Mise e l’attivazione da parte della Regione Campania di tutte quelle iniziative anche di stimolo al Governo nazionale affinché si tutelino i dipendenti Gepin e si salvaguardino il loro diritto al lavoro”.

------------
Arnaldo Capezzuto - Responsabile Area Comunicazione M5S - Consiglio della Regione Campania

More