Mer04242024

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Notizie OGGI PRESENTATO “SALERNO, CITTA’ DI MATTEO”

PRESENTATO “SALERNO, CITTA’ DI MATTEO”

Il libro degli studenti della scuola “Lanzalone” delle Fornelle, di rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private, di esponenti della Chiesa, della società civile e del mondo del giornalismo presentato a Salerno, giovedì 23 giugno a Palazzo di Città.

comune di salerno 680x365Francesca Blasi – 22.06.2016 -  Giovedì 23 giugno, alle ore 10.30, nella Sala del Gonfalone, a Palazzo di Città, verrà presentato il libro “Salerno, città di Matteo”, pubblicato dalla Fondazione Comunità Salernitana e curato dalla prof.ssa Marianna Bortone Blasi con la collaborazione dei docenti della scuola “Lanzalone”, di rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private, esponenti della Chiesa, della società civile e del mondo del giornalismo.

Nel corso dell’intero anno scolastico, gli allievi del corso G della Scuola Secondaria di I grado “Lanzalone” dell’Istituto Comprensivo “G. Barra” di Salerno sono stati coinvolti in un progetto didattico che è andato ben oltre l’apprendimento scolastico. I ragazzi hanno raccolto le voci dei protagonisti del proprio quartiere, le Fornelle, riscoprendone la storia, le usanze, le tradizioni e i costumi. All’interno del volume si narrerà anche la storia di Salerno, attraverso i ricordi e le testimonianze di chi questa storia l’ha vissuta, dalla Seconda Guerra Mondiale, all’Alluvione, passando per le suggestioni della festa di San Matteo, patrono della città.

Fornelle Centro StoricoIntervengono: il sindaco Vincenzo Napoli, il provveditore agli studi dottor Renato Pagliara, la prof.ssa Marianna Bortone Blasi, la dirigente scolastica della scuola “Lanzalone” prof.ssa Anna Maria Grimaldi, la presidente della Fondazione Comunità Salernitana  dott.ssa Antonia Autuori.

Alla presentazione di domani partecipano coloro che sono stati intervistati dagli alunni e tutti quelli che hanno rilasciato testimonianze sulla storia recente e passata di Salerno. Tra questi, i portatori di San Matteo, le signore delle Fornelle, oltre, ovviamente, ai protagonisti di questo volume, gli studenti della “Lanzalone”.