Mer04242024

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Notizie OGGI San Felice a Cancello: Quinta Edizione del Festival delle Corti

San Felice a Cancello: Quinta Edizione del Festival delle Corti

Di scena i murales realizzati dall’Associazione Fatti per Volare.

 

Murales di SuessolaC.S. - San Felice a Cancello - 16/06/2016 - Murales con i volti del console Claudio Marcello, di Gioacchino Murat, di Manfredi lo Svevo, di Nicola Valletta e perfino di Sant’Alfonso colorano le mura esterne della palestra delle scuole elementari diCancello Scalo.

Subito ci di domanda: cosa c’entrano l’uno con l’altro? Sono tutti personaggi illustri con vicende legate alla Valle di Suessola, dai tempi dei Sanniti ai giorni nostri.

A ‘riportarli in vita’ ci ha pensato l’associazione Fatti per Volare nell’ambito della 5^ edizione del Festival delle Corti, coinvolgendo nell’esperienza storico-artistica 60 ragazzi delle scuole elementari e medie di Cancello, alcuni allievi dell’Isiss ‘Don Gnocchi’ di Maddaloni e studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli.

Murales Se vogliamo che i bambini siano affezionati al territorio, lo si può fare in vari modi. Uno di questi è presentare i personaggi legati alla Valle di Suessola, graficamente. Disegnare un personaggio, incuriosirsi, andare alla ricerca della sua storia, può essere più divertente che leggere un libro”. Queste le parole del presidente di Fatti per VolareEnzo Gagliardi,che attribuisce all’opera un importante scopo didattico: “La scelta del luogo non è casuale. Qui ci sono le scuole e gli insegnanti potrebbero prendere spunto dai murales per spiegare la storia del territorio ai ragazzi”.

I murales sono stati inaugurati sabato 18 giugno, alle 11.30, alla presenza del sindaco di San Felice a CancelloPasquale De Lucia, che, insieme alla sua giunta e al consiglio comunale, ha sposato da subito l’idea, consentendo l’utilizzo delle pareti dell’edificio scolastico per la realizzazione dell’opera

Invitati a partecipare tutti i dirigenti scolastici delle scuole della Valle di Suessola e naturalmente i ragazzi che hanno dipinto i murales.

Nel corso dellapresentazionegli storici dell’Archeoclub di Acerra hanno raccontato ai presenti le vicende di ogni personaggio rappresentato, legate al territorio.