Ven12132019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

autonoleggio

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente Lista Civica Tufino racconta l’assemblea tenuta sul bioicidio

Politica e Ambiente

Lista Civica Tufino racconta l’assemblea tenuta sul bioicidio

Servizio di Vincenzo Esposito

Assemblea bioicidioTufino – 11.01.2014 - Ricca partecipazione all'assemblea "Stop Biocidio Area Nolana", un' ha visto unione di forze tra associazioni, gruppi ed amministratori provenienti da diverse aree del territorio. Nell'incontro sono stati affrontate alcune problematiche che riguardano un po' tutti, dalla tutela della terra in questione al tema salute.
Dicono quelli della Lista Civica Tufino, gruppo promotore dell'evento:"Abbiamo innanzitutto stretto un'alleanza con chi nell'Area Nolana si oppone alla folle idea di poter, ancora una volta, interrare rifiuti nelle nostre cave. Nello specifico il Sindaco di Roccarainola, Vincenzo De Simone, ci ha fornito una prospettiva istituzionale, nella quale inserirci per opporci alla copertura delle cave e delle discariche dismesse con il materiale identificato con il codice CER 19.05.03, che è un rifiuto in tutta Italia e in tutta Europa tranne che in Campania per un decreto del Governo Berlusconi e una legge della Regione guidata da Caldoro. Questo è il rischio più grande che abbiamo scampato nel 2011/2012, quando gli allora Sindaci dell'area Nolana, con in testa Manzi e Ferone, provarono a far attuare vanamente un protocollo di intesa che trovò la ferma opposizione proprio di De Simone e di Montanaro, all'epoca Sindaco di Visciano. Oggi vogliono riprovarci, ma il fronte che abbiamo costituito sarà fermo nelle proprie convinzioni e nella proposta alternativa di costruzione di impianti a supporto della raccolta differenziata, e nello specifico un impianto di compostaggio aerobico e un impianto di riciclaggio al servizio di tutta l'area".
roccarainola-Raffaele-De-SimoneIl Sindaco di Roccarainola De Simone, inoltre ha portato l'esempio virtuoso del suo paese, dove una società in house del Comune gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti ,abbattendo drasticamente la tassazione.
"Questa esperienza è da prendere ad esempioribadiscono gli organizzatori - e da tenere in conto per la nostra proposta su Tufino al fianco del progetto di conversione dell'ex impianto di compattazione, da trasformare in un impianto di riciclaggio a gestione comunale, capace di creare posti di lavoro, garantire entrate e salvaguardare la salute dei cittadini".
Il Sindaco di Sperone, Marco Sante Alaia, nel suo contributo ha parlato dell'iniziativa amministrativa del suo paese Sperone - Alaiajpgper risolvere il problema della irreggimentazione delle acque meteoriche e per scongiurare nuove esondazioni o alluvioni. Iniziativa questa che, secondo gli organizzatori dell'incontro, dopo uno studio di fattibilità avviato in collaborazione con la Federico II, deve costruire un'azione congiunta per attuare le soluzioni possibili, a partire dalla richiesta di riattivazione della vasca borbonica sita in località Purgatorio di Avella.
I consiglieri comunali e gli assessori intervenuti hanno dichiarato tutti la loro disponibilità a portare nei Consigli Comunali del territorio la piattaforma delle Associazioni, proponendo deliberazioni per i diversi temi discussi, dalla cava Marinelli a Contrada Cesina, dalla mappatura per l'amianto alla videosorveglianza del territorio contro gli sversamenti illegali.
Nelle intenzioni degli organizzatori, le tante associazioni ambientaliste che hanno costruito questa iniziativa saranno parte fondante di un fronte di alternativa, di protezione e cura per tutta l'Area Nolana.
"Siamo sulla buona strada, hanno sottolineato gli organizzatori, nonostante la pochezza di alcuni atteggiamenti di esponenti politici di Tufino che, non capendo né il tipo di assemblea, né l'importanza della stessa, si sono affacciati per capire e speculare sulle presenze, senza intervenire, senza ascoltare, fregandosene del tema discusso, ossessionati dalla campagna elettorale che ancora deve venire".
"Noi, invece, hanno continuato, siamo ossessionati dai rischi per la salute, l'ambiente e il reddito dei cittadini; e per questo motivo abbiamo stretto un'alleanza forte con le organizzazioni, i consiglieri comunali e le amministrazioni intervenuti. Intanto saremo pronti a tutto per scongiurare i pericoli e mettere in campo tutti i provvedimenti necessari per tutelare la salute, l'ambiente e il reddito di tutti".