Mar09222020

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Cultura e Spettacoli Cultura "La reggia di Carditello. Tre secoli di Fasti e feste, furti ed aste, angeli e redenzioni" di Nadia Verdile alla Biblioteca di Cultura Vesuviana di San Giorgio a Cremano

Cultura e Spettacoli

"La reggia di Carditello. Tre secoli di Fasti e feste, furti ed aste, angeli e redenzioni" di Nadia Verdile alla Biblioteca di Cultura Vesuviana di San Giorgio a Cremano

Biblioteca Comunale di San Giorgio a Cremano24.10.2014 - Venerdì 24 ottobre 2014, ore 18.00, presentazione del libro "La reggia di Carditello. Tre secoli di Fasti e feste, furti ed aste, angeli e redenzioni" di Nadia Verdile, Ventrella Edizioni, presso la Biblioteca Comunale di Cultura Vesuviana a San Giorgio a Cremano.
Con l'autrice intervengono: Massimo Bray, già Ministro dei Beni Culturali e Aldo Vella, Architetto e Urbanista. Danno il benvenuto: Domenico Giorgiano, Sindaco di San Giorgio a Cremano; Giorgio Zinno, Vicesindaco e Assessore alla valorizzazione delle ville vesuviane; Michele Carbone, Assessore alla biblioteca. Modera Michele M. Ippolito Giornalista.
Intermezzo teatrale di Attilio Nettuno e Vittorio Di Tommaso Reading di Dafne Rapuano Coordinamento Oriana Russo, responsabile della biblioteca per Associazione Lineadarco.

29634136 bagno-di-folla-per-il-lavoro-di-nadia-verdile-su-carditello-1 - CopiaIL LIBRO
"La reggia di Carditello. Tre secoli di Fasti e feste, furti ed aste, angeli e redenzioni" Nadia Verdile Ventrella edizioni 2014, è diviso in tre momenti essenziali e racconta con dovizia di dettagli e rigore scientifico, la vicenda della Tenuta reale di Carditello, in provincia di Caserta. Voluta da Carlo di Borbone alla metà del Settecento, divenne luogo di sperimentazione agricola e di fasti con Ferdinando IV.
La piccola reggia fu progettata dall' architetto Francesco Collecini e affrescata da J. P. Hackert. Nel secolo successivo fu teatro di scontri e avvenimenti storici di grande rilevanza.
Dalla metà del Novecento passa nella proprietà del Consorzio di Bonifica del Basso Volturno, conoscendo un lento quanto inesorabile declino.
Dal 2002 in vendita e poi dal 2011 all'asta, è ritornata, dopo essere stata depredata di ogni ricchezza, nella proprietà dello Stato il 9 gennaio 2014.
Il libro gode dei contributi di Massimo Bray, già ministro per i Beni Culturali, che ha salvato dall'asta la Reggia, di Annamaria Romano, storica dell'arte, di Aldo Balestra, direttore della sede casertana de "Il Mattino". Il volume, ricco di fotografie e piante anche inedite consente la lettura sia in italiano che inglese.

verdile nadiaL'AUTRICE
L'autrice Nadia Verdile, nata a Napoli nel 1965, è docente di materie umanistiche nella scuola superiore. Giornalista, studiosa di Storia delle donne, collabora con la Seconda Università degli Studi di Napoli; membro della Società Italiana delle Storiche e della Società Italiana di Storia dell'Età
Moderna, ha curato molti testi didattici. Su Carolina e Ferdinando ha pubblicato L'Utopia di Carolina. Il Codice delle leggi leuciane 2007; Carissima compagna mia 2007; Un anno di lettere coniugali. Il carteggio inedito di Ferdinando IV con Maria Carolina d'Austria 2008; Utopia sociale, utopia economica. Le esperienze di San Leucio e New Lanark 2009.