Sab12142019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

autonoleggio

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente A Pomigliano d’Arco “Terra Mia” , tavola rotonda sul tema ambientale e tumorale nella Terra dei Fuochi"

Politica e Ambiente

A Pomigliano d’Arco “Terra Mia” , tavola rotonda sul tema ambientale e tumorale nella Terra dei Fuochi"

locandina Terra mia14.10.2014  -  Pomigliano d'Arco - Sabato 18 ottobre 2014, alle ore 17:30, presso la sala convegni de "La Distilleria - Culture District" di Pomigliano d'Arco, l'Associazione politico culturale Binà organizza una tavola rotonda dal titolo "Terra mia" , Si discuterà della questione ambientale e tumorale con particolare attenzione al territorio della Terra dei fuochi
Parteciperanno la dott.ssa Marinella Vito, direttore tecnico dell'Arpa Campania, il dott. Mario Fusco, direttore del registro tumori dell'Asl Napoli 3 Sud, e la prof.ssa Maria Triassi, direttore del Dipartimento di Salute Pubblica dell'Università Federico II di Napoli. Sarà, inoltre, presente il dott. Lello Russo, sindaco di Pomigliano D'Arco.
Durante l'incontro si vuole analizzare e approfondire l'incidenza delle patologie tumorali attraverso la presentazione di rigorose analisi scientifiche nel tentativo di ricercare le soluzioni più adatte per contrastare tale fenomeno.
"L'idea di promuovere una tavola rotonda sul tema ambientale e tumorale nella Terra dei Fuochiha affermato il presidente dell'associazione Giovanni Corbisiero - nasce dalla consapevolezza della complessità della questione. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un rincorrersi di informazioni, spesso discordanti tra di loro. L'opinione pubblica appare confusa e preoccupata e le istituzioni stentano a dare risposte concrete. Siamo molto lieti di avere la possibilità di ascoltare e confrontarci con esperti dall'indubbio valore scientifico che ci aiuteranno a fare chiarezza su una pagina molto triste di un territorio che per valori, storia e competenze merita molto di più".