Dom06072020

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana Premiazione concorso fotografico amatoriale “Le città invisibili”: i vincitori a Saviano

Premiazione concorso fotografico amatoriale “Le città invisibili”: i vincitori a Saviano

Si è svolta nella serata di domenica 21 settembre 2014 nell'ambito della "Festa dell'Unità 2014" organizzata dal circolo PD locale, la premiazione del concorso fotografico amatoriale "Le città invisibili", ideato e voluto dal fotografo Gabriele Pierro.

concorso-fotograficoMauro Romano – 24.09.2014 - Il concorso, il cui titolo prende spunto da un celebre romanzo dello scrittore Italo Calvino, è stato dedicato al prof. Felice Falco, docente di lettere presso il Liceo Scientifico di Saviano, molto conosciuto e amato a Saviano e non solo e, purtroppo, precocemente scomparso a maggio 2014 a causa dell'aggravarsi della malattia che a lungo lo ha tormentato.
Secondo le modalità di partecipazione tutte le fotografie dovevano avere un formato di 20cm x 30cm, bianche e nere o a colori, essere assolutamente originali, non ritoccate o manipolate con programmi digitali quali Photoshop, Lightroom, etc., ad esclusione di opere di ritaglio e/o lieve modifica di parametri quali contrasto,luminosità, nitidezza, saturazione, etc., ed essere corredate da un breve titolo.
Le fotografie in gara, esposte per tre giorni sotto gli stand allestiti in occasione della manifestazione nel piazzale Enrico De Nicola, sono state valutate e giudicate da una apposita commissione popolare, presieduta da Michele Falco (figlio del prof. Felice) e composta dai seguenti membri: Pina Basilicata, funzionaria di Pubblica Amministrazione; Chiara Marotta,insegnante; Francesco Ciccone, presidente Associazione U.I.L.D.M di Saviano; Lucia De Vito, dottoressa e scrittrice; Vittoria Klivitoka, studentessa liceo linguistico.
gpLa commissione popolare è stata supportata nella scelta per la classificazione delle opere fotografiche da una giuria tecnica, i cui membri erano: Paolo Vecchione, fotografo di Nola; Diego Perna, esperto di grafica; Saverio Falco, giornalista; Giacomo De Sena, aeronautica militare; Salvatore Allocca, psicoterapeuta; Andrea Pierro, docente di storia dell'arte; Antonio Romano, giornalista.
Saviano - concorso fotoIl primo premio è andato al sig. Roberto Palmieri, con l'opera dal titolo "Saviano ... invisibile", fotografia scattata a Roma a Via della Conciliazione. Lo scatto ritrae i tipici sanpietrini che conducono a Piazza San Pietro con, in primo piano, la scritta "Saviano" su dello scotch gommato affisso a terra.
2posto-Secondo classificato risulta Fabio Guariglia, autore di "La tirata del carro", raffigurante un classico carro di Fontanarosa, paesino avellinese, un vero e proprio obelisco di paglia alto 28 metri, che viene costruito e trasportato da due coppie di buoi in onore della Madonna della Misericordia.
3 posto 500x333"Verso la luce", scatto di Emma Crimi, si è aggiudicato il terzo posto in classifica. La fotografia altro non è che una veduta prospettica dall'interno del pozzo di San Patrizio di Orvieto. Scatto suggestivo che,, come suggerisce il titolo, dà l'impressione di un tunnel che porta alla luce del cielo, che, metaforicamente, si presta a varie interpretazioni; infatti può simboleggiare il bene, la verità, ma anche la speranza, la fede oppure, perché no, la vita stessa.
premio-itis-savianoPer la categoria scolastica, riservata agli alunni dell' ISISS Saviano-Marigliano, un diploma benemerito è stato conferito a Giuseppina Esposito della classe V sezione C. Il suo è uno scatto semplice, quanto significativo: la stazione ferroviaria della Circumvesuviana di Scisciano, vista in prospettiva, con alberi e palazzoni che si stagliano sullo sfondo. Colpisce l'immobilità dello scatto e l'assoluta assenza di persone, che conferiscono una nota di desolazione e tristezza al luogo.
Menzione speciale e Premio della critica meritati dal giovane Giorgio Cappiello con lo scatto "La Città invisibile di un bambino di Angkor", che ritrae in primo piano una bambina di colore vestita di giallo che fissa con occhioni seri e profondi l'obiettivo della fotocamera.

Foto: Fonte internet