Gio04092020

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana Don Luigi Ciotti presente all'I.S.I.S "A.Leone-U.Nobile " di Nola (NA) il 27 maggio, nell’ambito del Progetto Legalità

Don Luigi Ciotti presente all'I.S.I.S "A.Leone-U.Nobile " di Nola (NA) il 27 maggio, nell’ambito del Progetto Legalità

don luigi ciottiNola – 27.05.2014 - La scuola, da sempre, ha rappresentato uno dei punti cardini della società civile, attraverso cui far circolare la comunicazione sociale. Nessuno dubita delle potenzialità di questa grande istituzione in cui, oltre alla formazione culturale, si forma la coscienza sociale e civile dell'uomo nel rispetto del pluralismo e dell' identità.
Di questa convinzione è il prof. Salvatore Alaia che, in qualità di docente di discipline giuridiche ed economiche, ha sempre esaltato, attraverso il suo impegno, il ruolo nobile della scuola nella formazione sociale. Ed è in funzione di questo obiettivo che Alaia, in sinergia con il Dirigente Scolastico dell' I.S.I.S "A.Leone- U.Nobile", prof.ssa Maria Teresa Palmieri, ha predisposto un progetto sulla legalità che ben si coniuga con il ruolo della scuola che punta a sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto delle Istituzioni e delle norme giuridiche, per garantire una pacifica e ordinata convivenza sociale.
In tutto questo non bisogna dimenticare il contributo fattivo e determinante delle prof.sse Patrizia Napolitano, Maria Murano e Anna Maria Carbone, a cui si ascrive il merito di aver lavorato in silenzio, producendo con atti concreti, risultati eccellenti, che hanno portato "l'Ambrogio Leone-Umberto Nobile", ad essere punto di riferimento delle altre realtà scolastiche.
Infatti, alle tante attività già poste in essere, nella giornata di martedì 27 maggio alle ore 10.30, nell'Aula magna del plesso scolastico di Via dei Mille, sempre nell' ambito dei percorsi sulla legalità, è stato presente Don Luigi Ciotti, fondatore dell'Associazione Libera, che ha contribuito a far crescere, negli allievi, la speranza di essere protagonisti del proprio futuro, rendendosi responsabili e corresponsabili di scelte, che possono effettivamente cambiare il nostro sistema Paese.