Dom04052020

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana Giovedì, alle 19.00 presso l'aula Pegaso appuntamento con il libro del colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, che affronta un’ attualissima tematica

Giovedì, alle 19.00 presso l'aula Pegaso appuntamento con il libro del colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, che affronta un’ attualissima tematica

Claudio MungiveraSan Vitaliano – 23.04.2014 - E' un da non mancare quello di giovedì 24 aprile, alle ore 19.00, presso la Biblioteca Comunale del Comune di San Vitaliano, appuntamento con il colonnello dei carabinieri Claudio Mungivera per la presentazione del suo lavoro:" Il Cancro della Corruzione".
Tema centrale del libro è, infatti, la corruzione, scottante tematica attuale più che mai e che assume sempre nuove, molteplici e composite forme.
All'incontro interverranno i prof.ri Vincenzo Ammirati e Giuseppe Mons. Giuliani; sarà presente anche il sindaco Antonio Falcone.
Ill cancro della corruzione"La corruzione è una figura geometrica complessa composta da molte facce, ma un'evidenza comune è che colpisce in misura maggiore le fasce più deboli. La corruzione colpisce i poveri in modo diretto dal momento che aumenta il prezzo per i servizi pubblici, abbassandone la qualità e spesso restringendone l'accesso a molti servizi definiti essenziali", scrive l'autore, che approfondisce i diversi aspetti del fenomeno anche alla luce degli organismi europei che combattono il "cancro" che travalica i confini di ogni Stato.
Nel libro edito da Rognosi editore, l'autore affronta anche il problema della Terra dei Fuochi e l'aspetto ambientale in cui versa il territorio a Nord di Napoli. Relativamente allo scempio di Taverna del Re, il colonnello Mungivera scrive che è necessario trovare una soluzione con un concorso di idee europeo: "Anche se l'intera operazione richiedesse 30 anni sarebbe un mutuo sulla vita delle persone che ancora credono nello Stato ed in coloro i quali rappresentano le istituzioni. Significherebbe dare loro una speranza!"