SERIE A: LA JUVENTUS METTE LE MANI SULLO SCUDETTO, L'INTER BATTE IL TORINO

juve esultaContinua la corsa inarrestabile della Juventus verso il suo terzo scudetto di fila. Battuta la Fiorentina con un gol al 42' del primo tempo di Asamoah. È una vittoria storica per la squadra di Conte che conquista il 14ª successo consecutivo allo Juventus Stadium. Gli uomini di Antonio Conte raggiungono 72 punti in classifica andando a +14 sulla Roma. Una vera e propria ipoteca ancora più grande sul campionato che ormai è per 3/4 nelle mani dei bianconeri. Troppo poco quanto fatto vedere dagli uomini di Montella per fermare la corazzata Juve capace in questo campionato di non perdere per un girone intero (l'ultimo ko proprio contro i viola all'andata) e di collezionare ben 23 vittorie a fronte di tre pareggi e una sola sconfitta. Un cammino quasi perfetto che avvicina Tevez e compagni alla fatidica quota 100. Per Montella un amaro bottino: un punto nelle ultime quattro partite con la prospettiva del terzo posto del Napoli, valido per una qualificazione in Champions, sempre più lontano. Ora più che avanti la Fiorentina dovrà guardarsi dietro perché le altre stanno correndo. In attesa del campionato comunque ci sarà possibilità per i viola di rifarsi considerando il doppio confronto in Europa League, proprio contro la Juventus. La Lazio cade 1-0 all'Olimpico contro l'Atalanta, l'Inter vince di misura 1-0 contro il Torino e il Parma continua la sua marcia verso l'Europa battendo per 2-0 il Verona. Sono questi i risultati più significativi della 27ª giornata di Serie A. In chiave salvezza pareggio senza reti tra Bologna e Sassuolo, mentre il Genoa cade per 2-1 contro il Chievo a Verona. Successo spettacolare della Samp contro il Livorno: da 0-2 a 4-2. E tra poco è la notte di Napoli-Roma. , i giallorossi devono provare a vincere per non perdere ulteriore terreno dalla capolista e contemporaneamente tenere lontana la squadra di Benitez. Per Higuain e compagni, invece, è l'occasione giusta per tentare la scalata al secondo posto. Qualche problema di formazione per il tecnico spagnolo, che non avrà a disposizione Jorginho, fermato dall’influenza. In dubbio anche Behrami, ancora non al massimo dopo i problemi al ginocchio. A centrocampo quindi la coppia Inler-Dzemaili. Nella Roma De Rossi squalificato e Totti out, ma la sorpresa è Bastos in campo al posto di Destro. Romagnoli preferito a Torosidis in difesa.