Sab07112020

autonoleggio

Back Sei qui: Home Economia e Finanza Lavoro Presentazione del progetto cinematografico “Forse un giorno ti dirò di sì!” presso la Sala Congressi dell’Istituto Suore Canossiane ad Avella

Economia e Finanza

Presentazione del progetto cinematografico “Forse un giorno ti dirò di sì!” presso la Sala Congressi dell’Istituto Suore Canossiane ad Avella

COPERTINA-forse-un-giorno4-Avella – 22.02.2014 - Domenica 23 febbraio 2014, alle ore 17.30, nella Sala Congressi dell' Istituto Suore Canossiane, in via Cardinale D'Avanzo, 27, Avella, presentazione del progetto cinematografico "Forse un giorno ti dirò di sì!", commedia briosa, attenta ad una problematica sempre attuale: fin dove siamo disposti a spingerci per denaro?
Forse un giorno - Copia 500x251"Forse un giorno ti dirò di si!" è la storia di un matrimonio che non va mai a buon fine. Alla scoperta delle motivazioni del fallimento di ogni tentativo, si palesa con forte evidenza l'intera parabola nella quale è racchiusa la brillante ragnatela di silenzi, intrighi e verità non dette. Per ottenere ciò che vuoi, prima devi conoscere i tuoi limiti ed affrontarli.
Soggetto e Sceneggiatura di Francesco Scotto, produzioneo FG Pictures. Con l'autore interverranno per la FG Pictures la dott.ssa Ginevra Baiardo, la dott.ssa Valentina Innocenti, la dott.ssa Giulia Bagliani, la dott.ssa Stefania Capobianco, il Produttore Francesco Gagliardi.
Scotto FrancoL'intervista di FG Pictures
D. "Franco Scotto, come nasce l'idea di ambientare un film nel Mandamento Baianese?"
R. "Più che un'idea è una richiesta fatta da me alla produzione. Richiesta che è stata gentilmente accolta".
D. "Si è parlato tanto del suo amore verso il territorio. Crede che potrà rappresentare, tale occasione, un'opportunità per il decollo dell'area?"
R. "Sarà sicuramente un'occasione di promozione del territorio; per il decollo turistico-attrattivo servono sinergie integrate e un film può essere collettore di tali sinergie e può dar vita a percorsi virtuosi. Speriamo che ciò accada. D'altronde fare un film significa anche innestare un rapporto di crescita economica e lavorativa rispetto a maestranze artistiche e tecniche già presenti nella nostra terra".
D. "Su quali luoghi incentrerà esclusivamente l'attenzione?"
R. "Sicuramente fra l'avellinese ed il nolano, più in generale in Campania. Non abbiamo ancora un report preciso delle location, lo avremo presto. La FG Pictures sta provvedendo a fare uno screening della sceneggiatura".
D. "Come nasce la sua collaborazione con Francesco Gagliardi?"
R. "Tutto è avvenuto in modo semplice in quanto ho saputo che cercava sceneggiature da produrre e mi sono proposto. La mia storia è piaciuta a lui e al suo staff. Abbiamo molte cose in comune, compresa la voglia di dare vita ad una proficua collaborazione a lungo termine, speriamo di costruire un cammino ricco di successi per entrambi".
D. "Forse un giorno ti dirò di si": che genere sarà?"
R. "E' un film che punta al botteghino. Una commedia che vuol far ridere senza volgarità. Insomma, una bella sfida ... Proprio perché punta al botteghino la FG PICTURES conta di coinvolgere nel progetto attori di fama riconosciuta".
D. "Lei ha fondato la sua prima compagnia teatrale a Baiano nel 1987; cosa rappresenta, oggi, questa collaborazione per lei?"
R. "Beh guardi io sono un sudista convinto e da qui non me ne son mai voluto andare. Riuscire a girare un film scritto da me e girato nella mia terra è il coronamento di un sogno che avevo da ragazzo. Sogno, quello di produrre spettacoli che potessero raggiungere e girare l'Italia, che per un lungo tratto di strada ho diviso e condiviso con un mio grande amico, Enzo D'Apolito, che purtroppo da 5 mesi non è più con noi. Amo pensare che in ciò che è successo ci sia anche un po' della sua mano. D'altronde 3 anni fa, quando finii di scrivere la sceneggiatura "Forse un giorno ti dirò di sì" fu il primo a leggerla. Ricordo come se fosse oggi quell'ora passata al People's aspettando, impaziente, il suo giudizio. Peccato non poter fare questo viaggio insieme, voglio credere che mi sia a fianco. Sicuramente lo dedico a lui".