Dom04052020

autonoleggio

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente Una marcia per la vita nel Baianese/Alto Clanio

Politica e Ambiente

Una marcia per la vita nel Baianese/Alto Clanio

Mugnano del Cardinale - 09.01.2014 - L'8 gennaio 2014, presso la Biblioteca comunale di Mugnano del Cardinale, si è svolta la conferenza stampaMARCIA-X-LA-VITA 1 convocata dalle associazioni Cittadinanza Attiva, Isde Campania Medici per l'Ambiente, Ultimi di don Aniello Manganiello, prete anticamorra, Asso Campania Felix, con l'adesione del coordinamento Comitati Fuochi.
L'iniziativa ha lo scopo di presentare la marcia per la vita che il giorno 2 febbraio 2014 attraverserà tutti i paesi del Baianese/Alto Clanio, partendo da Piazza Convento ad Avella alle ore 9.30, con arrivo a Mugnano del Cardinale in Piazza Umberto I.
Avella - piazza ConventoIn ogni paese del territorio Baianese/Alto Clanio ci sarà l'intervento dei protagonisti, finalizzato ad esaminare le tematiche riguardanti la salute, l'ambiente e la legalità nella prospettiva di migliorare il presente e generare attivamente il futuro in un'ottica di trasformazione e di cambiamenti necessari, per ricostruire collettivamente i beni comuni, i diritti sociali e la democrazia partecipativa.
Alla marcia per la vita è stata richiesta la presenza del magistrato Raffaele Cantone e di altri protagonisti sociali, istituzionali ed artistici. Alla manifestazione parteciperanno anche Associazioni e Scuole del territorio con una adesione ufficiale.
Mugnano-del-Cardinale-Municipio-300x200L'iniziativa del 2 febbraio vedrà la partecipazione anche del prete don Vitaliano della Sala, entusiasta di dare il suo contributo di base alla buona riuscita della manifestazione.
Lo spirito democratico della manifestazione é anche quello di lanciare un appello a favore della cultura dell'incontro, indispensabile per coltivare il valore della vita in tutte le sue fasi,e di porre uno stop al drammatico fenomeno del biocidio, che interessa sia le popolazioni del nolano, sia quelle della cosiddetta Bassa Irpinia senza, dimenticare la Valle del Sabato, dove le suddette associazioni organizzatrici stanno
facendo una capillare opera di sensibilizzazione e di prevenzione primaria.
Si comunica che l'aggiornamento della partecipazione alla manifestazione sarà oggetto di continue comunicazioni anche alla stampa, onde permettere di realizzare un atto trasparente e civile nell'ambito della cultura della dignità sociale e civile e legale, che sono i valori più importanti per la crescita e lo sviluppo di ogni ambiente e territorio.