SPERONE: OGGI ALLE 14.00 TG3 ITINERANTE CON RINO GENOVESE

Fernando Masi dipinge in diretta il mito dei riti arborei della Valle del Clanio 

Fernando Masi MercatoS. B. – 20.10.2018 - Sabato 20 Ottobre, alle ore 14.00, il TG Itinerante di RAI 3 farà tappa a Sperone (Av).  Insieme al giornalista Rino Genovese passeggeremo in una delle città italiane della nocciola.

E poi raccoglieremo le mortarelle speronesi, e le trasformeremo in prodotti irresistibili, e poi conosceremo il decano degli innestatori di alberi da frutto campani, e poi ... e poi ci... addentreremo nella natura del Parco del Partenio, e poi capiremo perché Sperone è la città della Fontana, e poi ci lasceremo avvolgere dalla grande fede speronese per il profeta Elia, e poi parteciperemo alla processione dei battenti, e poi indosseremo il medaglione della Congrega, e poi entreremo nella chiesa con la facciata sempre all’ombra, e poi risaliremo il bosco di Arciano per scegliere il Maio, e poi l’artista Fernando Masi dipingerà per noi il sacro albero in diretta, e poi assaporeremo i piatti tipici della tradizione speronese, e poi ci delizieremo con la pasticceria d'eccellenza legata a noci e nocciole, e poi approfondiremo la storia della città a forma di sperone, e poi... e poi e poi... faremo la granella per i coni gelato!!!

Ager Nolanus: Partita il 16 l’edizione 2018 di SettembrArte

La manifestazione organizzata da Meridies.

Locandina SettembrArte 18 09 08491 1N.R. – 20.09.2018 - E’ ritornato anche quest’anno, a partire dal 16 settembre 2018, l’appuntamento con SettembrArte, l'interessante e coinvolgente serie di appuntamenti organizzati dall'Associazione Meridies con lo scopo di portare i visitatori alla scoperta dei tesori dell’Ager Nolanus.
Grazie alla creazione di una stretta rete di collaborazioni con aziende private, gli incantevoli luoghi e i meravigliosi tesori selezionati per questa edizione, saranno in grado di svelare angoli nascosti, di far conoscere storie interessanti del passato e immergere i visitatori in un viaggio nel tempo senza paragoni.
Hanno dato il patrocinio morale alla manifestazione i Comuni di Nola, Cimitile, San Paolo Belsito, e Taurano, il Museo Diocesano di Nola e il Museo Campano di Capua. Tutti gli eventi sono gratuiti.

Di seguito il programma dettagliato.

Domenica 16 Settembre
Villa Filangieri - Via Marchese di Livardi, 53 - San Paolo Bel Sito

 Ore 18.30 visita guidata. A seguire performance “Colori e bagliori del giardino”.
Per i più piccoli: “Raccontami una storia”. Laboratorio di lettura a cura della libreria Bibì e Cocò

Sabato 22 - Domenica 23 Settembre
Giornate Europee del Patrimonio
“Insula del Duomo” - Palazzo vescovile, via San Felice 30 – Nola
Percorso tra i sottotetti, il campanile del duomo e tra i locali reconditi del palazzo vescovile.
Eccezionalmente in mostra “Il Mosaico dell’aquila: da Nola a Capua/da Capua a Nola”
Visite guidate ore 17.00 - 18.15 - 19.30 - 20.45
Prenotazione obbligatoria a 3475461957 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domenica 30 settembre
Villa Romana e Convento di San Giovanni del Palco  -  Via San Giovanni del Palco, 1 - Taurano
Ore 18.30 visita guidata con incursioni di musica e danza antica a cura di MAINOMAI.
Per i più piccoli: “Raccontami una storia”. Laboratorio di lettura a cura della libreria Bibì e Cocò

Domenica 7 Ottobre
Basiliche Paleocristiane di Cimitile - Via Madonelle, 5 – Cimitile
Ore 18.30 visita guidata. A seguire “Visione celestiale”. Ricostruzione virtuale del mosaico paoliniano della Basilica Nova.
Per i più piccoli: “Raccontami una storia”. Laboratorio di lettura a cura della libreria Bibì e Cocò

Venerdì 12 Ottobre
Chiesa dei Santi Apostoli -  Via San Felice - Nola
Ore 18.30 presentazione della guida turistica internazionale “Campania insolita e segreta” a cura di Maria Franchini e Valerio Ceva Grimaldi.

CONVENTION DEL MEZZOGIORNO: LA LEGALITÁ, LA NORMALITÁ E IL BUON SENSO

Venerdì 14 settembre, ore 14.30 - Camera di Commercio di Napoli, Piazza Bovio 32, Napoli. Saluti istituzionali di Girolamo Pettrone, Luigi De Magistris, Enrico Inferrera, Giampaolo Palazzi. Interventi di: Giorgio Bolondi, Filippo Ribisi, Giuseppe Lombardo, Alessandra Clemente, Roberto Montà, Fabio MenicacciVoci dal territorio: Ciro Corona, Virginia Capuano. Conclusioni: Giorgio Merletti.

camera di commercio di NapoliN.R. - 14.09.2018 - Sempre accanto a chi è in prima linea, in difesa del lavoro, dell’Ambiente e della legalità. Istanze al centro dell’operato di Confartigianato Imprese che fanno da filo rosso del convegno “La legalità, la normalità e il buon senso” in programma venerdì 14 settembre, alle ore 14.30, presso la Camera di Commercio di Napoli, che vedrà la partecipazione del Presidente Nazionale, Giorgio Merletti e del Vice Presidente con delega al Mezzogiorno, Filippo Ribisi.

Terza tappa, dopo L’Aquila e Bari della Convention del Mezzogiorno che si concluderà il 4 e il 5 ottobre a Palermo; un appuntamento biennale ormai tradizionale, durante il quale l’intero sistema federale si confronta sulle politiche di sviluppo nelle aree meridionali del Paese, con focus specifici.

Dopo la fragilità del patrimonio immobiliare e le infrastrutture materiali e digitali, a Napoli si svilupperà il tema della legalità, come valore fondamentale sul quale innestare le attività imprenditoriali e costruire la sicurezza di un territorio.

Dopo i saluti istituzionali di Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Napoli, di Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli, di Enrico Inferrera Presidente di Confartigianato Imprese Napoli e di Giampaolo Palazzi, Presidente dell’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati (ANAP) di Confartigianato, i lavori entreranno nel vivo con interventi di molto diversificati tra loro. Dal rispetto delle regole attraverso la Matematica, con Giorgio Bolondi, docente di Didattica della Matematica alla Libera Università di Bolzano, al Decalogo del Buon Senso per le piccole e medie imprese, con il Vicepresidente Ribisi; dai racconti dell’esperienza sul territorio di Giuseppe Lombardo, Procuratore Aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, alla costruzione della legalità a partire dalle nuove generazioni con Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani e alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli. 

Roberto Montà, Presidente dell’Associazione “Avviso Pubblico”, la rete nazionale degli enti antimafia, a sua volta parlerà del Territorio come Bene Comune e Fabio Menicacci, Segretario ANAP Confartigianato, approfondirà la questione delle PMI quali presidi di legalità, introducendo così il capitolo delle testimonianze dai territori, alle quali si uniranno le voci di Ciro Corona, operatore sociale e mediatore per i beni confiscati, e la sociologa della Cooperativa ERA Virginia Capuano, che affronteranno, rispettivamente, la gestione di un bene confiscato alla Camorra e Il recupero delle persone nell’area del disagio. Temi questi sui quali Confartigianato Imprese Napoli è impegnata da tempo, come dimostrano il progetto MIB-Match Innovation Business, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Napoli Federico II, che vede coinvolti gli studenti nella realizzazione di servizi e prodotti innovativi per le imprese, e il supporto alla Energy Total Capital, società napoletana attiva nel settore delle energie rinnovabili, che propone a privati, imprese e pubbliche amministrazioni, soluzioni tecnologiche e finanziarie, in collaborazione con alcuni dei più importanti fondi d’investimento europei. Le conclusioni saranno affidate al Presidente Merletti.

Info: Confartigianato Napoli: Via Medina 63, (80133) Napoli;  Web:www.confartigianatona.it; 

Teresa Guarino: tel. 081-5520039, e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa, Simona Pasquale:cell. 339-5098790, e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Patrimonio culturale europeo: Week end di gran classe a Baiano, con la Festa della Nocciola

La Festa  ha aperto i battenti il 14 settembre per chiuderli domenica 16.

annoeuropeo2018Gianni Amodeo - 15\09\18 - Anno speciale, il 2018, proclamato Anno europeo del patrimonio culturale europeo. Un progetto di ampio respiro , indetto dall’Unione europea  nell’azione d’impulso e sostegno alla conoscenza e alla diffusione dei valori identificativi della civiltà che vive nelle dinamiche dello spazio comunitario, ancorato nelle profonde matrici greco-romane e cristiane, risalendo lungo i tornanti dell’umanesimo rinascimentale e dell’estesa gamma dei profili dell’illuminismo del sapere filosofico e scientifico; valori che si proiettano nel presente, quali fattori e stimoli di coesione sociale soprattutto per le giovani generazioni. E’ il progetto, per il quale la cultura immateriale, la cultura materiale e la cultura digitale  si dispiegano sui loro distinti itinerari in costante evoluzione, per interagire e alimentarsi di reciproca e vitale linfa, dando senso e valenze di significato alla contemporaneità.

FB IMG 1536663118105E’ Anno speciale per l’affermazione della cittadinanza europea, quello in corso, nel cui calendario istituzionale, messo a punto dal Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo è inserita la Festa della Nocciola - espressione dell’agricoltura, fondamento primario della multiforme varietà della cultura materiale che origina l’umano incivilimento- promossa ed organizzata dalla Pro Loco cittadina ed  approdata alla XXIIX edizione con progressiva gradualità di crescita e miglioramento negli …. indici di proposta con il corrispondente  gradimento pubblico. Un riconoscimento importante, quello assegnato dal Mibact, che conferisce alla manifestazione il virtuoso identikit di brand di qualità,  formatosi nel corso di circa trenta anni, grazie alla passione, all’entusiasmo, alla capacità  e - va detto -  alle competenze specifiche maturate per esperienze dirette  dai tanti volontari e volontarie  che hanno fatto crescere la Festa, con la trasparenza dell’auto-finanziamento assicurato dai visitatori, senza  appannaggi, che troppo spesso sono sprechi dissennati,  garantiti da risorse economiche di Enti pubblici. La Festa  ha Conosci il territorioaperito i battenti, il 14 settembre, per chiuderli domenica 16, con apparato logistico  allestito nelle eccellenti e accoglienti strutture  del complesso polifunzionale dell’impianto sportivo e nel verde diffuso delle aiuole e delle alberature della sontuosa  Villa comunale  connessa con piazza Santo Stefano.

E’ un’ambientazione curata nei dettagli, per ospitare quaranta  stand, dedicati all’ esposizione delle tipicità colturali del territorio, in cui trionfa la filiera della lavorazione e trasformazione della Nocciola nei distinti comparti dell’industria dolciaria e della pasticceria, oltre che per i prodotti cosmetici.

immagine3 1200x600Spettacoli , concerti di musica classica, esibizioni di gruppi  folk , danze e balli formano la ricca trama dell’intrattenimento che la Festa offre al pubblico e ai visitatori, con spazi ludici riservati ai bambini.

Di rilievo, le Mostre d’arte figurativa e pittorica, con particolare interesse per le Mostre iconiche, didascaliche ed informative dedicate alle Vie della Nocciola e alle Vie del Maio.  Sono, queste ultime, testimonianza di un qualificato studio sviluppato dalla Pro Loco, nel raccontare la storia e le potenzialità socio-economiche del territorio dell’ Unione intercomunale del Baianese e dell’Alto Clanio. Una testimonianza che si salda con i temi  di Avellana-3, la bella ed ariosa rivista Festa della nocciolamonotematica dedicata alla corilicoltura, all’agricoltura biologica e alla sostenibilità ambientale nel Bel Paese, pubblicata  dall’Associazione di promozione sociale La piccola cometa-Alessia Bellofatto e curata al meglio da Saverio Bellofatto. E secondo la consuetudine, la corposa rivista, anche per l’edizione 2018 della Festa contiene … il suo  buon ricettario per l’arte culinaria nel segno della Nocciola; ricettario consigliato dagli chef stellati che operano nella ristorazione del territorio, polarizzando per la qualità dell’enogastronomia, basata sulle produzioni dell’agricoltura biologica e dell’arte casearia, i buongustai della Campania e soprattutto della Città metropolitana di Napoli.

Avellana 3E’ il ricettario che introduce al settore d’onore dell’enogastronomia, altro fattore d’attrazione della manifestazione, dalle cui cucine saranno fornite degustazioni e pranzi con piatti “forti” e di sicuro gradevolezza per palati d’ogni genere; degustazioni e pranzi con Pasta al pesto di Nocciola, Braciola alla Nocciola, Straccetti di carne alla crema di Nocciola. Vasto l’assortimento di creme e dolci alla Nocciola. C’è solo l’imbarazzo della scelta sui due versanti.    

felice danna2L’edizione 2018 della Festa della Nocciola - dice Felice D’Anna, presidente della Pro Loco - costituisce un traguardo importante per la manifestazione che anno dopo anno ha fatto registrare uno straordinario progresso. Un trend, che siamo impegnati a proseguire, per concorrere alla valorizzazione del territorio e del suo prodotto tipico qual è la Nocciola. L’inserimento della Festa nel calendario degli Eventi dell’Anno europeo del patrimonio culturale  costituisce per l’intera Associazione un motivo di orgoglio, ma soprattutto una ragione forte a fare di più e meglio”. 

La Juta a Montevergine: Il progetto di Ospedaletto d’Alpinolo e la tradizione mugnanese

L’evento, sempre di più proiettato ad avere una connotazione nazionale, consolida e candida il  territorio in una prospettiva di ampio respiro.

locandina programmaN. R. - 09.09.2018 - Tutto pronto ad Ospedaletto d’Alpinolo per la 20esima edizione della Juta a Montevergine, finanziata tra i progetti per la realizzazione di eventi di rilevanza nazionale ed internazionale.

IMG 6232Dopo la conferenza stampa, che si svolta all’aperto il 2 settembre scorso in piazza Demanio, alle 18.30, nel corso della quale è stato raccontato in piazza il programma, proiettato un inedito documentario sulla Juta e assaggiata un po’ dell’atmosfera con la paranza r’o Lione, il primo grande evento è programmato per il 9 settembre alle JUTA19.00 nel chiostro del Santuario di Montevergine: un concerto all’aperto “Io so’ devota a te” di Fiorenza Calogero con Marcello Colasurdo, Carlo Faiello e Biagio De PriscoPer l’occasione, messa a disposizione una navetta gratuita da piazza E. De Filippo dalle ore 17.00.

La Juta a Montevergine 1L’11 e 12 settembre, poi, spazio al grande evento: la Juta … canti e balli sul tamburo, musica sacra, arte e circhi di strada, botteghe di artigianato locale e la tanto attesa e “sacra” sfilata dei carri e cavalli “. Questa è la Festa .. secondo tradizione.

La tradizione mugnanese

Mugnano del Card. Chiesa NuovaLa Juta è una tradizione anche dei mugnanesi, che, attraverso i sentieri montani, intonando canti devozionali sul tamburo in onore di Mamma Schiavona, arrivavano al Santuario di Montevergine. A testimonianza di questa antica tradizione e a dimostrazione della forte devozione alla Madonna, alla fine dell’800′ , fu eretta, nel Borgo Cordadauro, una chiesa in suo onoreDurante il viaggio a piedi verso l’abbazia si degustavano salumi e formaggi, ma tipico è il pane con i peperoni di fiume con un po’ di pomodoro che rappresenta e ricorda questo evento.

montevergine Quest’anno la Juta da Mugnano del Cardinale è stata organizzata per il 16 settembre e l’appuntamento è alle 9.00 in Via Marchese Ippolito, a Mugnano del Cardinale, nel Borgo Cordadauro, per i paesani “sott ‘ò suppuòrteco”. Dopo aver  ascoltato la messa nella chiesa dedicata a Mamma Schiavona, si partirà  per Montevergine.

Si consiglia un abbigliamento semplice e comodo, ma soprattutto, tenendo conto che dovrà camminare tra i sentieri montani, è consigliabile indossare delle comode scarpette o abbigliamento da trekking. La colazione è a sacco, ma ognuno dovrà provvedere per se stesso,magari con un occhio alla tradizione.