AL PROF. CARMINE MONTELLA IL PREMIO POESIA “LA BIBLIOTECA”

  • Stampa

Premiato MontellaN.R. - 02.02.2019 - Il prof. Carmine Montella di Baiano, collaboratore della Festa dei Libri e dei Fumetti di Avella sin dalla sua istituzione, con la poesia “Perché Mai”, si è aggiudicato la quarta edizione del Premio Internazionale di Poesia “La Biblioteca”, nella categoria dedicata alla lingua italiana, tenutosi a Napoli.

La poesia di Montella è stata scritta poco tempo dopo l’ultimo viaggio di suo padre, al quale è dedicata.

Di seguito la poesia.

Perché mai?

Perché mai da figlio non ti ho abbracciato,
come da padre abbracciavo i miei figli?
Perché mai da figlio non ti ho stretto a me,
come da padre stringevo a me i miei figli?
Perché mai da figlio non ti ho accarezzato,
come da padre accarezzavo i miei figli?
Ora che non ci sei 
ho la voglia di abbracciarti!
Ora che non ci sei 
ho la voglia di stringerti a me!
Ora che non ci sei 
ho la voglia di accarezzarti!
Però mi piaceva passare 
le mie mani sul tuo viso
mentre ti radevo la barba, 
mentre ritoccavo i tuoi baffi.
E leggevo nel tuo sguardo profondo
la gioia di un padre 
che così si faceva accarezzare dal figlio!

Dove sono ora le tue confidenze,

dove sono i racconti sofferti
della guerra e della prigionia
che ci tenevano intorno a te
elettrizzati ad ascoltarti,
dove sono le tue richieste quotidiane
per ogni tua esigenza?
Tutto questo mi manca!

Nella valigia del lungo viaggio
mettesti due lacrime:

il tuo saluto di addio
silenzioso, segreto, intenso.
In ogni lacrima i ricordi di una vita,
le gioie e i dolori condivisi.
Sapevi di lasciarmi, papà,
e il tuo testamento d’affetti
affidavi alle tue lacrime per me.
Fu l’ultima volta che in vita
i nostri occhi si abbracciarono.
Le tue lacrime, padre,
continuano a bagnare i ricordi.